Fashion

Ai murazzi torinesi la sfilata delle donne “modest”

La serata conclusiva della seconda edizione del Torino Fashion Week (TFW), svoltasi il 3 luglio scorso, ha visto la straordinaria partecipazione di stiliste musulmane, che hanno proposto diverse collezioni di modest fashion.

La partership strategica del TFW con l’IFDC di Alia Khan ha visto sfilare nelle passerelle dei murazzi torinesi modelle vestite con capi ricchi di colori e fantasie, che richiamano a tratti paesaggi lontani e a tratti culture vicine a noi. L’eterogenità degli abiti sfilati durante la settimana dedicata al fashion é stata confermata da una platea di professioniste e appassionate di moda multiculturale, tra cui anche tante musulmane europee col capo coperto.

Durante le cerimonia conclusiva, una giuria speciale formata – tra gli altri – da Yamna Aghrib (Brand Ambassador LVMH) e Djamila Kerdoun (fondatrice del SIM – Sommet International de la Mode), ha premiato i 4 migliori designers IFDC con il prestigioso Luxury Awards. La prima classificata per la categoria lusso é stata Natasha Kamal, che sfilerà al SIM di Parigi, e sarà invitata dai più importanti brand del fashion luxury per presentare le proprie creazioni.

Novità assoluta di questa edizione il debutto della prima, e fino a oggi, unica stilista italiana di Modest Fashion, la giovanissima Hind Lafram. Hind ha proposto un look elegante e modest per tutte le occasioni: cerimonie, sport, e look professionali. La sua collezione 100% made in Italy sarà presto disponibile nel suo store online, per le clienti modest di tutto il mondo.

L’interesse della TFW per la moda modest conferma i recenti trend del mondo della moda tradizionale, che sta prestando un’attenzione sempre più maggiore a questo settore esordiente.

I dati globali parlano chiaro: nel 2015 i musulmani hanno speso 243 miliardi di dollari in capi d’abbigliamento, con un aumento di circa il 6% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2021, invece, parlano di 368 miliardi di dollari, riguardanti tutti i settori della moda: casual, sportivo, etico, e lussuoso.

L’evento torinese segna il debutto ufficiale della moda modest nelle passerelle italiane, un settore di nicchia destinato a cambiare profondamente il mondo del fashion così come lo conoscevamo fino a poco tempo fa.

Con una comunità islamica giovane, numerosa, e in fermento, l’Italia ha forti credenziali per giocare un ruolo centrale in questo settore, grazie anche al contributo delle giovani stiliste musulmane emergenti, il cui compito sarà proprio quello di armonizzare lo stile italiano con le esigenze delle donne che vogliono essere “modestamente” eleganti.

Foto copyrights @TFW

 

La Finanza Islamica©2017 Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta da parte della testata.

 

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top