Finanza

Fintech: a Dubai il primo acceleratore

(FIM) Si chiama Fintech Hive ed é stato creato in seno al Dubai International Financial Centre (DIFC), la free-zone finanziaria creata nella città emiratina. Si tratta del primissimo acceleratore degli Emirati Arabi Uniti.

L’obiettivo di Fintech Hive é quello di creare una piattaforma che fornisce supporto alle Fintech selezionate, per poterne sviluppare le potenzialità. E’ stata avviata anche la collaborazione con partner finanziari regionali ed internazionali, e tra questi risulta Accenture, Emirates NBD, Mashreq, Visa International e HSBC.

Il numero previsto delle Fintech che parteciperanno al programma nei prossimi 5 anni, é tra i 150 e i 200.

Il lancio dell’acceleratore arriva a due mesi da un’iniziativa simile lancita nella free-zone di Abu Dhabi, la Fintech “sandbox” in Abu Dhabi Global Market (ADGM). Inoltre, un mese prima, anche il Bahrain aveva annunciato il suo piano strategico di diventare un hub regionale per le Fintech.

Queste iniziative regionali mirano ad aumentare il numero di queste nuove tipologie di impresa. A partire dal 2010, le Fintech hanno attratto $US50 miliardi di investimenti Venture Capital e Private Equity, di questi il Medio Oriente e Africa contano per appena l’1%.

 

 

La Finanza Islamica©2017 Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta da parte della testata.

 

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top