Papers

Religione, economia e finanza islamica

Paper di Maria Grazia Daniele.

L’obiettivo che intende perseguire questo elaborato è quello di osservare come i principi etico-religiosi prescritti dalla Sharia (la legge islamica) hanno influenzato lo sviluppo e l’organizzazione del sistema economico-finanziario islamico, un sistema i cui principi cardini sono quelli della giustizia e dell’equità. Il raggiungimento di tale obiettivo presuppone un’adeguata conoscenza dell’Islam e dei principali divieti coranici su cui si fonda il sistema finanziario Shariah-compliant (ribā, ghārar e maysir) ma anche di quei principi non direttamente connessi all’economia, ma che tuttavia ne influenzano lo sviluppo e l’organizzazione: il principio del tawhid, unicità di Allah, e del khilafah, vice reggenza sui beni materiali che sono stati messi a disposizione dell’essere umano. Tali principi permettono di comprendere come la cultura islamica abbia sostituito il concetto di “homo economicus” con quello di “homo islamicus”, il credente responsabile spinto nelle sue azioni dalla volontà di onorare Allah e di garantirsi la salvezza nell’Aldilà. Per questo motivo i teorici, musulmani e non, ritengono che l’azione dell’operatore musulmano debba essere analizzata assumendo una diversa prospettiva di “successo” e tenendo in mente una funzione temporale che consideri anche la vita ultra terrena. L’economia islamica si basa dunque su valori etici ed ha come obiettivo quello di realizzare una struttura sociale egualitaria. Particolarmente cara all’Islam è l’equa distribuzione della ricchezza.

 

Continua a leggere…

 

Questo archivio digitale è inteso unicamente come spazio per raccogliere i contributi relativi all’economia e alla finanza islamica prodotti dagli studenti e dai ricercatori italiani. Le opinioni espresse in questi elaborati sono attribuibili esclusivamente agli autori e non rappresentano la posizione ufficiale di La Finanza Islamica Magazine.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top