Food

La Sicilia e la scalata verso il mondo Halal

(FIM) Qualche giorno fa, precisamente il 12 gennaio 2017, si è svolta nella città di Milazzo, la prima tappa del roadshow nazionale, dal titolo “ La Sicilia e l’internazionalizzazione verso i paesi arabi: la certificazione halal”.  L’incontro é stato organizzato dalla Camera di Cooperazione Italo Araba (CCIA) , ed era rivolto alle aziende di produzione di alimenti e bevande, alle aziende attive nel commercio di alimenti e bevande, agli enti di promozione turistica, alle aziende di trasporto e logistica, agli hotels and resorts, agli studenti e ricercatori universitari e agli esperti del settore food.

La CCIA intende promuovere così la qualità del “made in Sicily” passando per la conformità agli standard della certificazione halal avvalendosi della collaborazione del centro di certificazione Italiano WHAD, ente specializzato nell’auditing halal di aziende alimentari, zootecniche, cosmetiche e farmaceutiche. 

Le aziende interessate potranno pertanto richiedere consulenza su marketing islamico, certificazione halal, turismo Islamic friendly e sulle norme di registrazione e commercializzazione dei prodotti nei paesi Islamici.

Non è la prima volta che si sente parlare di halal in Sicilia: infatti, già nel maggio scorso, era stato promosso a Ragusa un workshop su questa tematica da parte dell’Ordine dei tecnologi alimentari di Sicilia e Sardegna, dal dipartimento Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania, e dal dipartimento di Prevenzione del Servizio Igiene alimentare dell’Asp di Ragusa con la partecipazione, in video conferenza, dei vertici del consiglio di ricerca halal, con sede in Pakistan, conosciuto con l’acronimo Hirc (Halal Industry Research Centre). La posizione geografica favorevole della più grande isola del Mediterraneo ne fa un candidato ideale per divenire l’hub di riferimento del commercio halal e ponte naturale tra l’Africa sud-sahariana, il Medio Oriente e il nostro Paese.

La Finanza Islamica©2017 Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta da parte della testata.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top